Il profitto di LeoVegas raddoppia nel 2020

Home » Il profitto di LeoVegas raddoppia nel 2020

LeoVegas è uno dei concessionari che nel corso del tempo è riuscito a crescere di più. Lo dimostrano anche i dati relativi al profitto di LeoVegas, in cui si evidenza la crescita davvero formidabile nel corso di un solo anno. Nel quarto trimestre del 2020, ad esempio, il suo trend positivo lo ha portato ad un fatturato record di 98,3 milioni di euro con un aumento del 13% rispetto all’anno precedente. Nel 2019, infatti, il fatturato di LeoVegas era stato di “soli” 87,1 milioni di euro.

Indice

Il profitto di LeoVegas record nel 2020

Come detto, LeoVegas è riuscito a raddoppiare il suo incasso netto in solo un anno, questo grazie a vari record registrati nel corso dei vari trimestri, tra cui bisogna ricordare il terzo e il quarto in particolare. Alla fine dell’anno, infatti, dopo aver sottratto i consueti costi di attività, l’utile finale è stato di 21,5 milioni di euro, a cui però è necessario togliere anche le tasse. Già questo è stato un primo e importante segnale, visto che al lordo dei contributi, il fatturato LeoVegas è già oltre il doppio rispetto all’anno precedente, in cui LeoVegas aveva chiuso con 10,3 milioni di euro.

Dopo aver pagato 2,2 milioni di euro d’imposte sul reddito e, dopo l’impatto del cambio, ha chiuso l’anno con 19,3 milioni di euro di utile, in crescita del 103,2% rispetto al 2019. Un risultato davvero straordinario, che testimonia ancora una volta la crescita di questo brand relativamente giovane nel mercato del gambling.

Breve storia di LeoVegas

LeoVegas nasce nel 2011 in Svezia dall’idea di Gustaf Hagman e Robin Ramm-Ericson. La sua crescita nel settore è stata costante e continua grazie anche a diverse operazioni finanziarie. Tra queste, ad esempio, troviamo l’acquisto per circa 6 milioni di euro di Winga Srl, un concessionario che ha permesso a LeoVegas di entrare anche nel mercato del gioco d’azzardo italiano e di ottenere la licenza dell’Agenzia delle Dogane. Operazioni simili anche per entrare velocemente nel mercato tedesco ed in quello inglese.

Dal 2017, poi è diventata anche una società quotata in alla borsa di Stoccolma.

La soddisfazione del CEO Gustaf Hagman sul fatturato di LeoVegas

Ecco le parole di Gustaf Hagman, amministratore delegato del concessionario svedese, sul profitto di LeoVegas: “LeoVegas ha concluso l’anno record del 2020 con il suo quarto trimestre più forte di sempre, e lo abbiamo fatto nonostante i frequenti cambiamenti ai requisiti di gioco nei nostri mercati, oltre a trovarci nel mezzo di una pandemia globale“, ha detto Hagman che poi prosegue: “È una dimostrazione di forza che LeoVegas abbia realizzato una crescita dell’EBITDA (ovvero gli utili prima di interessi e tasse) rettificato del 25% per l’intero anno mentre il flusso di cassa operativo è aumentato di quasi il 90%. Ciò è stato ottenuto nonostante il mantenimento di un ritmo di investimento elevato con il lancio di nuovi marchi, nuovi mercati e miglioramenti dei prodotti”.

Poi, ovviamente lo sguardo è rivolto al nuovo anno: ““Sono orgoglioso della nostra capacità di adattarci rapidamente alle mutate condizioni attraverso un’elevata capacità di innovazione e allo stesso tempo stiamo costruendo un’attività sempre più solida e diversificata. Sulla scia di un forte 2020, ora non vediamo l’ora che arrivi un anno con molte entusiasmanti iniziative di crescita e un’offerta ancora più forte per i clienti”. L’idea, quindi, è quella di continuare su questa strada e crescere ancora di più.

LeoVegas in Italia

Il profitto di LeoVegas in italia e informazioni rilevanti

Al momento, nonostante questa sua grandissima crescita a livello globale e del profitto di LeoVegas, in Italia il sito non è ancora ai livelli degli altri concessionari. Basta solo vedere che nel mese di dicembre ha conquistato solo l’1,78% del GGR, Gross Gaming Revenue, ovvero la quantità di denaro giocato su casinò e slot machine online. Il dato, poi, mette in evidenza un altro punto, ovvero un trend leggermente in decrescita rispetto ai mesi precedenti. Ad ottobre e novembre, infatti, la sua percentuale aveva superato il 2. Naturalmente per analizzare questi dati al meglio, bisogna anche considerare che LeoVegas, come visto anche prima, è arrivata solo nel 2017 in Italia, grazie all’acquisizione di Winga e quindi è necessario comunque dargli un po’ di tempo per vedere i risultati.

I dati nel dettaglio

Visto che in Italia ha sì conquistato una piccola parte dei giocatori nell’ultimo anno, ma decisamente non così tanti da giustificare un aumento importante del suo fatturato, cerchiamo di capire da dove deriva il raddoppio in soldi dodici mesi. Ovviamente, essendo un concessionario nato in Svezia, è decisamente affermato nei paesi nordici, ed è proprio da qui che proviene la crescita maggiore. I soli paesi del nord Europa (Svezia, Norvegia, Islanda e Finlandia) hanno rappresentato il 36% dei ricavi nel quarto trimestre. Nella restante parte d’Europa, poi LeoVegas ha ottenuto il 47% del reddito, crescendo la GGR annuale del 28%. Infine, il restante 17% dei ricavi è stato generato nei mercati di altre parti del mondo.

A cosa giocano su LeoVegas

Un altro importante spunto di riflessione viene analizzando i dati relativi ai giochi preferiti da chi utilizza questo sito per puntare. Ovviamente ad avere la meglio, così come spesso accade anche per gli altri concessionari in Italia, sono i giochi da casinò come blackjack, roulette e baccarat insieme alle slot machine. Questi, infatti hanno conquistato il 75% del fatturato LeoVegas lordo nel quarto trimestre. Il secondo settore, invece, è quello dei giochi con croupier dal vivo, molto famosi anche in Italia e che stanno rapidamente attirando sempre più giocatori. Questi tavoli in streaming, infatti, hanno raggiunto il 16% delle entrate lorde. Solo il 9%, invece per le scommesse sportive ma questo non deve sorprendere visto che parliamo di una piattaforma molto recente e nata per essere un punto di riferimento per i giochi da casinò.

I clienti

LeoVegas può anche essere felice di un altro importante aspetto, ovvero che nel corso dell’ultimo anno, è riuscito ad aumentare il numero di nuovi giocatori del 15%. Parlando del quarto trimestre invece, il numero di giocatori che ha decido si tornare su questa piattaforma dopo la prima puntata è salito del 31%, segno quindi che il sito e la varietà dei giochi convince molto i giocatori che sono felici di tornarci senza alcun problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I migliori casinò online:
Lottomatica

Bonus Benvenuto fino a 2.000€ in Play Bonus Slot +
1.000€ di Bonus Registrazione con SPID

GoldBet Casino

100% fino a 1.000€
sul primo deposito + Bonus Registrazione SPID da 1.000€

NetBet

10€ gratis per i nostri utenti +
Fino a 600€
su 3 depositi +
200 giri gratis

ProCasino
© Copyright 2021 ProCasino.it