Kerry Packer: uno dei più noti gambler al mondo

Home » Kerry Packer: uno dei più noti gambler al mondo

Il mondo del gioco d’azzardo è ricco di storie e miti che riguardano i gambler più importanti. In questo articolo, ad esempio, vogliamo parlarti di uno dei giocatori più importanti al mondo, capace di mandare in bancarotta non uno, ma ben due casinò terrestri. Parliamo di Kerry Packer, importantissimo uomo d’affari australiano e con la passione per il gioco d’azzardo.

Kerry Packer è deceduto nel 2005 ma le storie che lo riguardano e la sua fama restano comunque incredibili. Ovviamente, come spesso accade in questo caso, le narrazioni sono spesso ricche di dettagli magari inventati ma questo fa parte di tutto ciò che ha a che fare con le leggende. E Kerry Packer è sicuramente una leggenda nel mondo del gambling.

La vita di Kerry Packer

Packer faceva parte della famiglia che deteneva la network televisivi australiani ed era già una delle famiglie più importanti in quella nazione anche dal punto di vista economico. Kerry Packer, però, ha avuto il merito di proseguire la strada intrapresa dal padre e di trovare nuove idee per poter aumentare la fama delle reti TV.

Tra queste, ad esempio, ci fu la fondazione delle World Series Cricket, ovvero una competizione mondiale che vedeva impegnati i club più importanti di cricket, sport seguitissimo in Australia. Ovviamente le sue TV avevano i diritti in esclusiva e questo procurò una crescita davvero importante.

Come detto, poi, era noto per le sue giocate nei casinò di tutto il mondo, tra cui quelli europei e di Las Vegas ed era molto appassionato del Polo, gioco che praticava appena poteva. A dimostrare il suo amore verso questa disciplina basta dire che dopo la sua morte, avvenuta il 26 dicembre del 2005 a causa di un’insufficienza renale, fu seppellito proprio affianco al sua campo preferito.

Le vincite di Kerry Packer

Packer era un giocatore d’azzardo davvero accanito e non appena ne aveva l’occasione volava in giro per il mondo per raggiungere i vari casinò terrestri. La sua fama era dovuta alle puntate altissime che faceva ai vari tavoli. Questo gambler, infatti, anche per via del suo status di miliardario, amava scommettere davvero forte, e anche per questo era l’incubo dei casinò. Trovarsi un giocatore come Packer al tavolo, infatti, significa essere esposti alla possibilità di perdere milioni di dollari in una sola sera, così come è capitato diverse volte. E questo rischiava di mettere a repentaglio tutta l’attività.

In due casi, infatti, le giocate di Packer costrinsero i casinò a dichiarare definitivamente bancarotta, sempre a Las Vegas.

Il primo casinò, chiamato New Mexico, non era uno dei più importanti della città e quindi le sue finanze non erano proprio al meglio. Kerry Packer si sedette al tavolo di baccarat e ad ogni giro puntava sempre il massimo possibile. Nel corso di una sola notte ottenne vincite per oltre 15 milioni di dollari americani. E parliamo del 1988 e quindi quel denaro aveva ancor più valore rispetto ad oggi.

Il secondo episodio, invece risale al 1990 sempre a Las Vegas, ma questa volta al casinò Aspinalls. Packer tornò a vincere oltre 10 milioni di dollari che portarono questo casinò a dover dichiarare la fine delle attività vista la mancanza di denaro.

Ancora qualche anno dopo si recò in uno dei casinò più belli e importanti di Las Vegas, il MGM Gran. Qui, giocando a blackjack, vinse nel corso di qualche sessione di gioco ben 33 milioni di dollari. Ovviamente il MGM, rispetto ai due casinò precedenti, aveva una disponibilità economica molto più forte, ma ciò nonostante impose a Packer dei limiti di puntata, proprio per non rischiare anch’esso la bancarotta.

Tra mito e Leggenda: il testa e Croce più alto della storia

Iniziamo questo paragrafo dicendo che la storia che ti stiamo per raccontare è nota a tutti ma che i dettagli cambiano in continuazione, quindi non è possibile essere certi delle cifre. Quello che conta, però è che il fatto che raccontiamo è reale.

Una volta Packer era seduto al tavolo da poker, altra sua grande passione ed ebbe un’accesa discussione con un magnate texano. L’americano, quindi, per zittire Kerry Packer pronunciò questa frase “Zitto, io valgo 60 milioni”.

Packer, però, senza battere ciglio tirò una monetina dalla tasca e disse: “60 milioni? Testa o croce”. In pratica sfidò il texano a giocare tutto ciò che possedeva al lancio della monetina. Una scena che fece calare il silenzio costringendo il texano, sbalordito, ad abbassare il capo e tornare a giocare.

Conclusione

Le storie su Packer, come puoi vedere, sono davvero interessanti. D’altro canto, però, spesso non si raccontano le perdite eccezionali a cui Packer dovette far fronte. A Londra, per esempio, in una sola notte perse circa 15 milioni di sterline alla roulette. Sempre a Londra, ma questa volta al Ritz, perse quasi 20 milioni di sterline giocando a blackjack con puntate minime di 10.000 sterline. Naturalmente Kerry Packer poteva affrontare queste perdite visto che il suo patrimonio si aggirava su 6 miliardi di dollari australiani (circa 4 miliardi di dollari americani).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Casino consigliati dai Pro
William Hill
William Hill

200 spin gratis senza deposito + 100% fino a €1.000

Gioco Digitale
Gioco Digitale

300 free spin e 100% fino a 500€ sul primo deposito

StarCasinò
StarCasinò

20€ gratis + 200% fino a 100€ + 100 giri gratis